Come Arrivare e Muoversi

Bookmark and Share

Aereo

Si può raggiungere l'India per via aerea da quasi tutte le parti del mondo. La principale compagnia aerea per i collegamenti interni è la Indian Airlines; la linea internazionale Air India (e Alitalia) offre 4 voli settimanali con partenza da Roma e destinazione Delhi o Bombay, oltre a collegare quasi tutte le principali località del Paese; considerando le vaste dimensioni del territorio indiano, è consigliabile servirsi dell’aereo per raggiungere lo scalo più vicino alla propria destinazione. I principali aeroporti internazionali dell'India sono Mumbai e Delhi, ma molti voli internazionali arrivano anche a Calcutta e Chennai. Le tariffe dei voli sono molto variabili, quindi per essere veramente aggiornati su costi e orari è consigliabile rivolgersi ad un'agenzia di viaggi oppure cercare  in internet, il quale molto spesso offre le tariffe più basse.

Treno

La rete ferroviaria indiana è una delle più grandi al mondo, fornendo un servizio capillare in tutto il Paese. I Rajdhani Express sono i treni più veloci e offrono il servizio fra le grandi città, mentre, i Passenger Trains sono più lenti. Ci sono poi i Toy trains che offrono il servizio fra campagne, giungla, montagne e deserti. Prendere il treno in India è un'esperienza sicuramente molto "caratteristica" e piacevole, infatti, è un mezzo di trasporto molto più confortevole rispetto all’autobus, ed è consigliato specialmente nel caso di lunghi tragitti e di viaggi notturni. Nel paese circolano circa 6900 treni e si calcola che ogni giorno tra i 18 e 20 milioni di persone si servano di questo servizio. Le tariffe, molto ragionevoli, sono calcolate in base alla distanza e alla classe. In treno si può raggiungere Dehli partendo da Istanbul.

Autobus

Il servizio degli autobus varia da città a città, in linea generale comunque risultano molto scomodi e lenti. L'autobus è un ottimo mezzo per raggiungere il Kashmir e anche per spostarsi in Nepal dall'Uttar Pradesh. Servendosi degli autobus e del taxi è possibile raggiungere l’India partendo dall’Iran, anche se la strada al confine tra Iran e Pakistan è terribile: 16 ore di buche e sobbalzi. Mostri meccanici che sembrano appartenere ad un'era passata viaggiano sempre stracarichi di passeggeri a velocità vertiginose, tranne quando nelle ore di punta del mattino e della sera rimangono bloccati per ore e ore nel traffico. Alla luce di ciò è quasi sempre preferibile servirsi dei più comodi e confortevoli taxi o autorisciò.

Auto

In India sono veramente poche le persone che corrono il rischio di noleggiare un'automobile da noleggiare personalmente, sia per la disastrosa condizione delle strade e delle non proprio comprensibili norme di guida, sia per il costo veramente abbordabile del noleggio con autista, il quale potrà servirvi anche come guida durante il vostro tragitto. Assicuratevi che la vostra automobile sia autorizzata a viaggiare oltre i confini dello stato in cui sono state immatricolate, onde evitare poi spiacevoli inconvenienti al confine con i vari stati. Una piccola raccomandazione: fate capire sin da subito all’autista, magari con un sorriso, che le decisioni spettano solo a voi.

Altri mezzi

I mezzi di trasporto locali comprendono taxi, autorisciò, ciclorisciò e tonga (carri trainati da cavalli). Sui taxi può esserci il tassametro ma lo troverete funzionante solo in pochissime occasioni, si consiglia quindi di accordarsi sul prezzo prima della corsa. Spesso con la scusa che il tassametro è rotto, vengono richieste tariffe "fisse" smisurate e purtroppo, a causa di un sistema  per calcolare la fattura basato su una complicata combinazione tra la lettura del tassametro (non proprio di ultima generazione) e l’uso di una "scheda di aggiornamento" i turisti molto spesso si trovano davanti ad autentiche truffe.

L'autorisciò sostanzialmente è un veicolo a motore a tre ruote con tetto e lati in tela o in lamiera che può trasportare due passeggeri. Questi mezzi di trasporto costano generalmente la metà di un taxi. Come ottimo mezzo alternativo si consiglia la bicicletta, noleggiabile ad un prezzo decisamente modico. Data l’inesistenza di norme di circolazione stradale e il rischio che comporta muoversi in città e lungo le strade statali, quando possibile è preferibile optare per le strade secondarie.