Benessere

Bookmark and Share

L’India è oggi l'esempio di una civiltà antica che risale a quasi 5000 anni fa. La sua unicità deriva da tradizioni antiche e radicate, le quali rendono le Terre d’Asia il luogo ideale per le vacanze-benessere, essendo la culla di pratiche sempre più apprezzate e diffuse quali lo Yoga, la Naturopatia e l'Ayurveda.

Il termine Ayurveda deriva da “VEDA”, cioè “conoscenza” e da “AYU” cioè “vita”, quindi significa conoscenza della vita o meglio arte del buon vivere. L'Ayurveda è senza alcun dubbio un metodo particolarmente efficace nel ringiovanimento e viene considerato un sistema di medicina alternativa basato sulla naturopatia per trattamenti sintomatici e preventivi. È particolarmente riconosciuto come un ottimo antidoto contro la stanchezza fisica, mentale e spirituale, conseguenza dello stress della società moderna e del suo stile di vita.
L'Ayurveda, il cui obiettivo da secoli è il raggiungimento di una totale armonia fisica e psichica, si basa sull'analisi degli umori corporei al fine di ritrovare il giusto equilibrio. Infatti, non cura soltanto le parti carenti dell'organismo, ma agisce sull'intero sistema.

L’Abyangam è il massaggio dell’antica disciplina indiana Ayurveda, che considera e cura l’uomo nel suo insieme inscindibile di corpo, mente e spirito. Lo scopo dell’Abyangam è ristabilire l’armonia tra i tre Dosha, ossia i tre principi fondamentali alla base della fisiologia umana
e della natura, il cui squilibrio determina il disagio e la malattia.


Elakizhi
o Patraswedam: massaggio con cataplasmi alle erbe e polvere medicamentosa imbevuti di oli caldi per favorire la circolazione ed aumentare la traspirazione, allo scopo di eliminare le cellule morte e rivitalizzare la cute con conseguente miglioramento dell'incarnato.

Il Garshan è un percorso anticellulite che prevede un massaggio a secco con guanti di seta grezza, l’uso di oli essenziali, seguito dall’applicazione di fanghi marini e massaggio drenante, servono per ottenere un risultato eccellente per la stimolazione della circolazione, l’accelerazione del metabolismo ed un miglior flusso del sistema linfatico che favorisce l’eliminazione delle tossine.

Pizhichil: trattamento ayurvedico con applicazione di lino impregnato di olio curativo strofinato sul corpo con massaggi delicati e lenti, per dare sollievo da spondilosi, artrite, emiplegia e disturbi nervosi.

Lo Shirodhara è la pratica più antica, più profonda e più piacevole tra i trattamenti consigliati in Ayurveda. Consiste nel versare un filo di olio a temperatura corporea sulla fronte in un flusso costante e regolare; l’olio caldo, come un filo di luce, scende e avvolge il capo della persona che entra in uno stato straordinario di benessere e serenità. Questa pratica agisce direttamente provocando un rilassamento profondo, che contribuisce a calmare e schiarire la mente, e può essere utile per ottenere risultati in caso di stress e di altri problemi legati alla sfera emozionale, influisce positivamente sulla concentrazione, la sicurezza e l’autostima.

Udhwardhanam: massaggio con polveri a base di erbe per curare l'obesità e i dolori reumatici. È d'obbligo associarlo ad una dieta rigorosa.


Il termine Yoga deriva dal sanscrito "yuj" che significa unire, congiungere: congiunzione di mente e corpo in un insieme unico. È una disciplina sempre più popolare in tutto il mondo ed ha la fama di essere una potente forza contro l’ansia e lo stress. Portando nelle nostre vite un percorso disciplinato e ritmico, una pratica regolare dello yoga rende capaci di essere più concentrati ed a proprio agio con se stessi. Mentre si pratica yoga, la nostra mente è completamente assorbita dalle percezioni, dai comandi e dalle risposte che partono da essa verso le varie parti del corpo e ad essa vi tornano; in quel momento si è in uno stato di quiete, di consapevolezza e di concentrazione. Il sistema di posture di allungamento, dette asana, si combina con gli esercizi respiratori per accrescere la forza e la flessibilità. Subito dopo aver praticato la persona vive in uno stato di calma e pace, spesso di gioia interiore.